Food

Il Biscottificio Antonio Mattei

Premiata fabbrica di biscotti dal 1858

Quando penso a Prato mi viene subito in mente il Biscottificio Antonio Mattei, storico produttore dei Biscotti di Prato, vero simbolo della città. Fondato nel 1858 da Antonio Mattei è oggi di proprietà dei quattro fratelli Pandolfini che hanno ereditato l’attività dal padre Paolo. La famiglia è proprietaria del Biscottificio Mattei dal 1920 quando Ernesto Pandolfini ne assunse il controllo succedendo alla gestione Ciampolini che l’aveva a sua volta acquistata da Emilio Mattei nel 1904.

Sul loro sito c’è una bellissima sezione dedicata alla storia dell’azienda. Sono illustrati e spiegati molti dei momenti importanti vissuti dal Biscottificio. Vi consiglio di darci uno sguardo.

I Biscotti di Prato

Appena arrivo al Biscottificio mi accoglie Elisabetta Pandolfini e senza perdere tempo ci immergiamo nella produzione del loro prodotto più famoso, il Biscotto di Prato. Forse dai più conosciuto come cantuccio. Si, quello che quando lo immergi nel Vinsanto ti si apre un grande sorriso! Il Biscottificio Antonio Mattei realizza i Biscotti di Prato in quattro versioni, i classici alle mandorle, al cioccolato fondente, alle nocciole e quelli pistacchi e mandorle.

Biscottificio Antonio Mattei
Biscotti di Prato al cioccolato fondente

Accanto alla bottega c’è la porta del laboratorio. Appena superata sono avvolta dal profumo, dolce e invitante ma soprattutto inconfondibile. Una volta dentro, ti passa solo una cosa per la testa… assaggiare tutto! 😊 

L’impasto dei biscotti di Prato alla mandorla è molto semplice. E’ composto da soli cinque ingredienti ovvero, farina, zucchero, uova, mandorle e pinoli, tutti rigorosamente di qualità. Le materie prime, mi racconta Elisabetta, sono quindi poche ma super selezionate negli anni e i fornitori sono sempre gli stessi da almeno tre generazioni.

Inizialmente nell’impastatrice vengono messi farina, zucchero, uova e, solo in un secondo momento, mandorle e pinoli.

Dopo circa 20 minuti l’impasto entra, tramite un imbuto, nella spezzatrice che crea i vari panetti di pasta, ovvero la giusta quantità per formare il filo del biscotto. Mentre vedo passare i panetti sul nastro mi verrebbe quasi voglia di afferrarli crudi al volo. 😊

Al passo coi tempi ma pur sempre artigiani

Quest’anno l’azienda compie 162 anni . Elisabetta mi spiega che negli anni hanno cercato di adattarsi ai tempi, con macchinari realizzati appositamente per loro, ma solamente nelle parti che non vanno ad incidere effettivamente sul prodotto. Tante fasi della lavorazione quindi sono ancora fatte a mano, così da avere sempre la sensibilità dell’operatore al centro del processo produttivo.

Ad esempio la tiratura del filone è fatta dalla macchina ma poi rifinita a mano. O ancora la scelta delle uova, scocciate a mano e controllate una ad una. L’impasto è sempre toccato e controllato dai loro operatori in tutte le fasi.

“Daniele, ad esempio, ha 55 anni ed è in azienda da quando ne aveva 14. Negli tempo ha acquisito una conoscenza del prodotto minuziosa e sa precisamente come deve essere l’impasto per ottenere il biscotto perfetto.”

Altre parti invece sono appunto fatte a macchina come la spezzatura dell’impasto, di cui parlavo prima, o l’indoratura dei biscotti che non sono più spennellati a mano.

Tornando al processo… I filoni di impasto vengono messi nei forni in cottura per poi passare da una taglierina. I biscotti, subito dopo il taglio, vengono controllati dagli operatori per poi passare all’impacchettamento nei tipici sacchetti blu e alla legatura, rigorosamente a mano.

Biscottificio Antonio Mattei
I Biscotti di Prato alle mandorle
Il Blu Mattei

L’inconfondibile sacchetto blu dei biscotti Mattei è dedicato al blu Savoia e all’Italia ed usato per i loro prodotti sin dalla fine del 1800. E’ riconosciuto ufficialmente, a livello europeo, come BLU MATTEI. Il Biscottificio Mattei è la seconda azienda in Italia ad ottenere questa rara registrazione e nessun altro brand dell’industria alimentare può usare il blu come colore unico per confezionare i propri prodotti.

Non solo Biscotti di Prato…

Il Biscottificio Antonio Mattei realizza però anche tanti altri prodotti come le fette di pan brioche tostate, la torta mantovana, la cui ricetta è stata un regalo di alcune suore mantovane di passaggio per Prato per il giubileo al Sig. Mattei e i nuovissimi biscotti di Ernesto, dedicati al nonno di Elisabetta e realizzati con la stessa ricetta della mantovana ma in versione lingue di gatto. Buonissimi 😊

Questi ultimi due non si trovano sullo shop online ma sono in vendita solo nei loro negozi. Nella Bottega storica di Prato dove si trova anche il laboratorio e nel Museo Bottega in centro a Firenze, in Via della Porta Rossa.

Biscotti e reperti storici

Elisabetta mi mostra, alla fine del nostro giro, una cappelliera del 1905 ritrovata recentemente presso La dispensa di Andrea e Gregorio, loro storico cliente del Chianti. Si tratta di una confezione per loro completamente inedita e risalente a quando la proprietà non era ancora della famiglia Pandolfini, al momento del passaggio da Mattei a Ciampolini. Gregorio ha trovato, ormai 20 anni fa, questa Cappelliera riportante la scritta “Ditta Antonio Mattei – Successore Egisto Ciampolini” che entrerà a far parte della collezione del Museo Bottega di Firenze.

Biscottificio Antonio Mattei
Cappelliera del 1905

La Cappelliera riporta la firma di Egisto Ciampolini, che insieme alla moglie Italia, si occupò del biscottificio fino agli anni Venti. Alla signora Italia è attribuita la ricetta dei Brutti Buoni, uno dei prodotti tradizionali sfornati quotidianamente dal biscottificio.

Un vero reperto storico insomma.

Mentre Elisabetta me ne parla traspare tutta l’emozione per la scoperta ma anche tutta la passione che lei e i suoi fratelli mettono quotidianamente per portare avanti l’azienda e la tradizione di famiglia.

Devo dire che la visita al Biscottificio Antonio Mattei è stata davvero una piacevole esperienza.

Ho trovato un’azienda storica, molto legata alle proprie radici e tradizioni ma allo stesso tempo giovane e dinamica, che sforna sempre delle interessanti novità, come la linea di accessori realizzata in collaborazione con la calligrafa e designer Betty Soldi.

Sicuramente avrete già mangiato i loro classici biscotti alle mandorle o i loro Brutti Buoni ma vi consiglio di non perdervi anche le altre varietà di biscotti, le fette tostate, la mantovana, i biscotti di Ernesto… tutto insomma 😊

I miei preferiti? Ovviamente i Biscotti di Prato al cioccolato fondente. Valgono ben più di un sorriso!

Biscottificio Antonio Mattei
I prodotti del Biscottificio Antonio Mattei

Biscottificio Antonio Mattei

Via Ricasoli, 20

59100 Prato (PO)

Telefono: 057425756

Email: info@antoniomattei.it

Ti è piaciuto l’articolo? Hai provato i prodotti del Biscottificio Antonio Mattei? Lascia un commento qui sotto.

E mi raccomando, condividi e seguimi sui Social!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *