Vale consiglia

Esperienze in cocktail bar? A Firenze si può!

Proseguono spediti i miei consigli sui cocktail bar fiorentini (Qui il primo e il secondo). Andiamo avanti parlando di tre realtà, dove un drink è più di qualcosa da bere. Vivere delle esperienze in cocktail bar? A Firenze si può! Ognuna diversa dall’altra ma tutte ugualmente interessanti.

Firenze è ormai una realtà florida per la miscelazione, ricca di cocktail bar di livello. Complice anche il grande successo della manifestazione Florence Cocktail Week, il movimento è cresciuto molto negli ultimi anni. Proprio in un momento difficile come questo, fatto di distanziamenti, di chiusure totali, di aperture fino alle 18 a fasi alterne, di asporto e delivery, mi piacerebbe raccontarvi un po’ di queste realtà. Sfruttare il momento per farvi conoscere nuovi posti o riscoprirne di vecchi, così da essere pronti, alla prossima riapertura o ancora meglio quando tornerà finalmente la normalità, per correre ad assaggiare i loro buonissimi drinks che valgono molti sorrisi.

Bitter Bar

Quartiere Sant’Ambrogio, Via di Mezzo. Un campanello da suonare e una porta che, appena varcata, ti trasporta direttamente nel mondo del Grande Gatsby. Un’atmosfera ispirata agli anni ‘20, agli speakeasy bar americani e una musica Jazz di sottofondo che ti invita a sederti, rilassarti e immergerti nella cocktail experience proposta da Cristian Guitti. Bitter Bar è un vero e proprio laboratorio dove vengono creati nuovi mix tra gli ingredienti e vengono sperimentate diverse tecniche: infusioni, centrifughe, invecchiamento, affumicature e molto altro. Qui, bere un drink è come gustare un piatto gourmet che stimola gusto, olfatto e vista. Niente viene lasciato al caso per regalare all’ospite un’esperienza sensoriale unica.

Clicca qui per visionare la proposta di Bitter Bar

Esperienze in cocktail bar?
Mimì – Ph Credits: Martino Dini
Pint of View

Passeggiando per Santo Spirito, una sosta al Pint of View in Borgo Tegolaio è d’obbligo. Questo “Gastropub” nasce dalla voglia dei suoi ideatori di creare un locale dove poter bere birra di altissima qualità, in abbinamento ad una cucina in grado di esaltarne i sapori e gli aromi. Un menù inizialmente ispirato alla cultura coreana ma dal respiro internazionale, variegato e stagionale, che recentemente, con l’ingresso della nuova chef Michela Montaperto, è virato verso una contaminazione con la cucina tipica Toscana del Valdarno, per dare vita ad una proposta Fusion davvero unica. Per rendere l’esperienza più completa e stimolante, il passo verso la miscelazione è stato naturale. Una proposta di cocktail di qualità realizzati da Lorenzo Pizzorno, perfetti anche in accompagnamento ai piatti della cucina.

Clicca qui per visionare la proposta di Pint of View

Esperienze in cocktail bar?
Corned Ruby – Ph Credits: Martino Dini
La Ménagère

Lo storico spazio de ‘La Ménagère’, il primo negozio di casalinghi fiorentino nato nel 1896, è rinato da qualche anno come concept-restaurant. In Via de’ Ginori, nel quartiere di San Lorenzo, prende forma questo locale, un ambiente di ispirazione industriale arredato con un mix di vintage e contemporaneo. Un progetto che include un ristorante, un bistrot, un cocktail bar, un fioraio e un negozio di oggettistica di design. Una sosta a La Ménagère può trasformarsi in una vera e propria esperienza. Potrai appagare il gusto, sorseggiando uno dei cocktail di Denis Paonessa e Alessio Tesi accompagnato da delle squisite Tapas, mentre l’olfatto sarà solleticato dai fiori di Artemisia. Soddisferai gli occhi, immerso nella bellezza della location e guardandoti intorno, potrai trovare qualche arredo particolare… così da portare un po’ di Ménagère a casa tua!

Clicca qui per visionare la proposta di La Ménagère

Esperienze in cocktail bar?
Un Dìa en Cartagena – Ph Credits: Martino Dini

Esperienze in cocktail bar? A Firenze si può!

Ti è piaciuto l’articolo? Hai provato i cocktail bar consigliati? Lascia un commento qui sotto.

E mi raccomando, condividi e seguimi sui Social!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *